IngleseFranceseSpagnolo

Esegui server | Ubuntu > | Fedora > |


Favicon di OnWorks

llgal - Online nel cloud

Esegui llgal nel provider di hosting gratuito OnWorks su Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

Questo è il comando llgal che può essere eseguito nel provider di hosting gratuito OnWorks utilizzando una delle nostre molteplici workstation online gratuite come Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

PROGRAMMA:

NOME


llgal - Generatore di gallerie in linea

SINOSSI


llgal [-opzione 1 -opzione 2 ...]

DESCRIZIONE


llgal è un programma facile e veloce per mettere online le tue immagini e i tuoi filmati con un solo
riga di comando. Genera un bel set di diapositive HTML statiche anche con il suo
impostazioni predefinite. Per provarlo basta correre llgal in una directory con jpg, png, mpg, Etc.
file e controllare l'output in un browser web. È possibile regolare l'aspetto dell'immagine
galleria con le numerose opzioni elencate di seguito o (se conosci un po' di HTML) modificando il
llgal.css file in .llgal/ sottodirectory che è apparsa nella directory delle immagini, o da
definizione modelloindice.html or slidetemplate.html File.

llgal verifica anche l'esistenza di a $HOME/.llgal/ directory in cui gli utenti possono memorizzare
i propri modelli, sovrascrivendo l'intero sito /usr/share/llgal. (Vedi FILE per dettagli).

Le pagine web HTML sono generate dai modelli sostituendo diversi campi (Vedi
MODELLI). Il layout potrebbe essere configurato tramite l'elenco di opzioni fornite in
LAYOUT.

llgal utilizza tutte le immagini e i video che trova nella directory corrente. Vedere SELEZIONARE FILE
per includere directory o altri file ed esclude alcuni nomi di file.

L'indice include le miniature che llgal genera dalle immagini originali. È possibile
per fornire miniature personalizzate inserendole nel .llgal/ directory con il mito_
prefisso. Le miniature personalizzate per i film devono essere dotate di suffisso con un'estensione di tipo immagine.
Ad esempio, per imporre la miniatura per l'immagine image.jpg e film movie.avi, miniature
può essere nominato mytumb_image.jpg e mytumb_movie.avi.jpg.

Le pagine delle diapositive possono includere un'immagine in scala nel --sx or --sy l'opzione è passata.
Allo stesso modo, è anche possibile definire immagini ridimensionate personalizzate con il scalato_ prefisso a
appaiono nelle diapositive.

Nota che tutte le opzioni della riga di comando (eccetto quelle da COMPORTAMENTO VERSIONI), e anche di più,
potrebbe essere memorizzato in un file di configurazione per aiutare la generazione di più gallerie con il
stesso layout. Vedere CONFIGURAZIONE per i dettagli.

COMPORTAMENTO VERSIONI


Per impostazione predefinita, llgal genera una galleria. Se viene passata una delle seguenti opzioni, lo farà
elaboralo ed esci immediatamente.

--pulire
Rimuovi tutti i file che llgal potrebbe aver creato in precedenza e che l'utente non ha modificato
da.

--pulisci tutto
Rimuovi tutti i file che llgal potrebbe aver creato in precedenza. Ciò include miniature,
diapositive ridimensionate, tutti i file HTML, file didascalie, immagine effetto film,
indextemplate e slidetemplate e il file del foglio di stile.

--gc Genera didascalie delle diapositive in .llgal/didascalie file che puoi modificare. Il formato di
questo file è molto semplice. Vedere DIDASCALIE per dettagli. Queste didascalie potrebbero quindi essere
modificato dall'utente. Il file verrà utilizzato automaticamente la prossima volta llgal is
invocato. --gc potrebbe anche essere usato per aggiornare il didascalie file quando i nuovi file erano
aggiunto alla directory di lavoro.

--gt [ ]
Copia i file modello nella directory. Il valore speciale locale potrebbe essere usato per
Il locale .llgal/ directory, mentre Utente potrebbe essere utilizzato per il modello utente
elenco $HOME/.llgal/. Qualsiasi altra directory è accettabile. llgal creerà il
directory di destinazione se non esiste. L'argomento è facoltativo. La sua impostazione predefinita
valore è locale. Vedere FILE per i dettagli sui file modello.

-h, --Aiuto
Visualizza un breve aiuto.

-V, --versione
Visualizza la versione legale.

SUPPLEMENTARI COMPORTAMENTO VERSIONI


Il comportamento legale può essere modificato con le seguenti opzioni, sia durante la generazione di a
galleria o no.

--config
Leggi il file filetto come configurazione. Vedere CONFIGURAZIONE per dettagli. Notare che
--config può essere utilizzato più volte sulla stessa riga di comando. Il corrispondente
l'opzione del file di configurazione è file_di_configurazione_aggiuntivo.

-d
Opera in directory durante la generazione di file HTML, miniature e ridimensionati
immagini. L'impostazione predefinita è la directory corrente.

-f Forza la rigenerazione delle miniature. Forza anche la rigenerazione del vetrino medio se --sx or
--sy viene data. Altrimenti llgal non rigenererà questi file se lo sono già
esistono e potresti ritrovarti con copie obsolete. Sicuramente usare -f tra due corse
dove hai cambiato il valore di --tx, --ty, --sx or --sy. Il corrispondente
l'opzione del file di configurazione è force_image_regeneration.

--gencfg
Configurazione uscita in filetto per il futuro riutilizzo tramite --config. Se locale
è passato come filetto, quindi il locale .llgal/llgalrc il file viene creato in ogni galleria
che viene elaborato (in caso di ricorsione). Vedere CONFIGURAZIONE per i dettagli.

--opzione 'variabile = valore'
Configurare utilizzando un'opzione del file di configurazione. Vedere CONFIGURAZIONE per dettagli. Nota
che --opzione può essere utilizzato più volte sulla stessa riga di comando.

-R Abilita la modalità ricorsiva. llgal verrà eseguito all'interno di sottodirectory. Questa opzione potrebbe
essere utilizzato per generare gallerie in tutte le sottodirectory o le loro didascalie
file o per pulire in modo ricorsivo, ecc. L'opzione del file di configurazione corrispondente
is ricorsiva.

Quando si genera una galleria, questa opzione implica -S ciò significa che llgal userà all
le sottodirectory esistenti in nessun file di sottotitoli sono definite. Se un file di sottotitoli è
definito, solo il DIR: le voci verranno inserite in modo ricorsivo. Vedere DIDASCALIE per
dettagli

Nota che il comportamento ricorsivo usa solo il contenuto del file didascalie per
scegli quali sottogallerie inserire durante la generazione della galleria o delle didascalie
file. Tutti gli altri comportamenti, inclusa la pulizia ricorsiva ( -R usato insieme a
--pulire or --pulisci tutto), volere non controlla se c'è una sottodirectory nelle didascalie
file. Tutte le sottodirectory che non iniziano con un punto verranno pulite.

-v, --verboso
Visualizza messaggi di avviso. L'opzione del file di configurazione corrispondente è verboso.

SELEZIONARE FILE


-A Tutti i file nella directory corrente riceveranno una diapositiva, eccetto .html o punto-inizio
File. I file vengono prima abbinati come immagini o filmati, quindi ripristinati come semplici
file invece. L'opzione del file di configurazione corrispondente è aggiungi_tutti_i_file. Vedere
-S per i dettagli sull'aggiunta di diapositive per le sottodirectory.

--escludere
Escludi file il cui nome corrisponde . L'opzione del file di configurazione corrispondente
is escludere.

--includere
Includi file il cui nome corrisponde e dove precedentemente escluso. Il
l'opzione del file di configurazione corrispondente è includere.

-P
Usa le foto nella sottodirectory anziché nella directory di lavoro. Può essere usato
più volte per raggruppare più sottodirectory nella stessa galleria. Il percorso di
la sottodirectory deve essere data come percorso relativo (relativo a . o al sentiero
Dato a -d). L'opzione del file di configurazione corrispondente è dir_sezione.

--Palla Usa le foto in tutte le sottodirectory tutta la directory di lavoro come se -P è stato usato per
tutti loro. L'opzione del file di configurazione corrispondente è sezioni_ricursive.

--Ps Aggiungi una linea orizzontale e il nome della sottodirectory come titolo all'inizio di ciascuna
sezione. Le opzioni del file di configurazione corrispondenti sono entitle_sections e
sezioni_separate.

-S Ogni sottodirectory riceverà una diapositiva dedicata. Se esiste un file didascalie, solo il
le sottodirectory che definisce verranno elaborate. Se non esiste alcun file di sottotitoli,
llgal elaborerà tutte le sottodirectory tranne quelle il cui nome inizia con un punto. Il
l'opzione del file di configurazione corrispondente è add_subdirs.

Contrario a -R questa opzione non farà eseguire llgal in modo ricorsivo nelle sottodirectory.
-S definisce solo l'elenco delle sottodirectory che appaiono nella galleria corrente.

LAYOUT VERSIONI


-a Scrivi le dimensioni e le dimensioni dell'immagine sotto ogni miniatura nella pagina dell'indice e sotto
ogni diapositiva se --sx or --sy è passato. Il file di configurazione corrispondente
le opzioni sono mostra_dimensioni e show_size. Funziona solo se ImageMagick
command identificare è presente.

--anno Domini Mi Piace -a ma scrivi solo le dimensioni dell'immagine. Il file di configurazione corrispondente
opzione è mostra_dimensioni.

--come Mi Piace -a ma scrivi solo le dimensioni dell'immagine. Il file di configurazione corrispondente
opzione è show_size.

--asu
Consentono di definire l'unità utilizzata per mostrare le dimensioni dei file. L'impostazione predefinita è "kB".
l'opzione del file di configurazione corrispondente è show_size_unit.

--cc [ ]
genera didascalie dal tag di commento dell'immagine. Se non viene fornito alcun argomento, prima llgal
prova il commento standard (ad esempio JFIF o GIF), quindi prova i commenti Exif se
il precedente è vuoto, quindi prova la descrizione dell'immagine Exif. Il
l'opzione del file di configurazione corrispondente è make_caption_from_image_comment.

Un argomento come std or exif or exifdesc potrebbe essere aggiunto per forzare l'uso di only
commento standard, solo commento Exif o solo descrizione dell'immagine Exif.

Un argomento come exif,std farà in modo che llgal provi prima il commento Exif.

Un argomento come std+exifdesc utilizzerà la combinazione di commento standard e
Descrizione Exif.

Di passaggio --cc senza argomento è quindi equivalente a passare --cc std,exif,exifdesc.

--cfr genera didascalie dai nomi dei file (suffisso delle strisce). Il corrispondente
l'opzione del file di configurazione è make_caption_from_filename.

--ct [formato_tempo_strf]
Aggiungi il tag timestamp dell'immagine alle didascalie generate e cambia il suo formato se il
viene fornito un argomento opzionale (sostituisce la vecchia opzione --ctf). Il corrispondente
le opzioni del file di configurazione sono make_caption_from_image_timestamp e
timestamp_format_in_caption.

--codice codice
Modificare la codifica nell'intestazione delle pagine HTML generate. Per impostazione predefinita, il
la codifica è ottenuta dalla configurazione locale. La configurazione corrispondente
l'opzione file è codice.

--exif [ ]
Visualizza una tabella di tag EXIF ​​sotto ogni diapositiva immagine. Il corrispondente
le opzioni del file di configurazione sono show_exif_tags e show_all_exif_tags.

Se viene fornito un argomento, contiene un elenco di tag separati da virgole. I nomi dei tag
devono essere passati come mostrato da exiftool -elenco. Se non viene fornito alcun argomento, all
vengono visualizzati i tag Exif disponibili.

I tag vengono visualizzati utilizzando la loro descrizione fornita da exiftool -s la mia immagine.

--fe Mostra un effetto film nell'indice delle miniature. L'aspetto di questo effetto può essere
configurato sostituendo il file tile che llgal inserisce .llgal. Il corrispondente
l'opzione del file di configurazione è show_film_effect.

-i
Nome del file di indice delle miniature principale. L'impostazione predefinita è Index, come desiderabile per la maggior parte
server web. L'opzione del file di configurazione corrispondente è nome_file_indice.

L'estensione predefinita è html e potrebbe essere cambiato con --php oppure www_estensione
opzione di configurazione.

-k Usa le didascalie delle immagini per i titoli delle diapositive HTML. Il comportamento predefinito è usare
i nomi delle immagini. L'opzione del file di configurazione corrispondente è
make_slide_title_from_caption.

-L Non creare miniature per testo e collegamenti (inclusi video, file e URL), ma
elencali come una riga di testo tra le righe delle miniature nell'indice della galleria principale. Potrebbe
essere utilizzato quando la directory contiene solo sottogallerie e quindi non ne ha bisogno
miniatura. L'opzione del file di configurazione corrispondente è list_links.

--lang località
Modificare le impostazioni internazionali utilizzate per tradurre il testo che viene generato automaticamente nel
pagine HTML. L'opzione del file di configurazione corrispondente è Lingua. Nota che
le LINGUA variabile di ambiente potrebbe impedire a questa opzione di funzionare se impostata.

--li Sostituisci le etichette dei link nelle diapositive (di solito Indice, Precedente e Successiva) con immagini (di solito
index.png, precedente.png e prossimo.png). Le opzioni del file di configurazione corrispondenti
cambiano ciclicamente index_link_image, precedente_slide_link_image e next_slide_link_image.

--lt Sostituisci le etichette dei link nelle diapositive (di solito Precedente e Successiva) con una miniatura per l'anteprima
diapositiva precedente/successiva. Le opzioni del file di configurazione corrispondenti sono
prev_slide_link_preview e next_slide_link_preview.

Se passato insieme a --li, l'anteprima in miniatura viene utilizzata per i collegamenti al precedente/successivo
diapositiva mentre l'immagine è per il collegamento all'indice viene mantenuto.

-n Utilizzare i nomi dei file immagine per i file diapositiva HTML. Altrimenti il ​​comportamento predefinito
è semplicemente dare un nome alle tue diapositive diapositiva_1.html, diapositiva_2.html, E così via.

L'opzione del file di configurazione corrispondente è make_slide_filename_from_filename.

--nc Ometti il ​​conteggio delle immagini dalle didascalie. Il file di configurazione corrispondente
opzione è slide_counter_format.

--nf Ometti il ​​collegamento dalle immagini ridimensionate nelle diapositive alle immagini intere non ridimensionate. Il
l'opzione del file di configurazione corrispondente è slide_link_to_full_image.

-p Il valore di cellpadding delle tabelle dell'indice delle miniature. L'impostazione predefinita è 3.
l'opzione del file di configurazione corrispondente è index_cellpadding.

--php Modificare l'estensione predefinita delle pagine Web generate da html a php.
l'opzione del file di configurazione corrispondente è www_estensione.

Nota che i nomi dei modelli non vengono modificati e mantengono i loro html estensione anche se
contengono del codice PHP. Nota che llgal rimuoverà solo le pagine web esistenti
corrispondente a questa estensione durante la generazione di una nuova galleria o la pulizia.

--parent-gal
Aggiungi collegamenti alla directory principale. L'opzione del file di configurazione corrispondente è
genitore_galleria_link.

Questa opzione è usata internamente per le gallerie ricorsive e quindi non è documentata in
--Aiuto. Questi collegamenti vengono memorizzati come intestazione e piè di pagina per l'indice. Il testo
nei collegamenti potrebbero essere modificati tramite il genitore_galleria_link_text configurazione
opzione.

--Rl Aggiungi collegamenti tra sottogallerie. L'opzione del file di configurazione corrispondente è
link_sottogallerie.

-s Per la configurazione più semplice, ometti tutte le diapositive HTML. Facendo clic sulle miniature sulla pagina principale
page porterà gli utenti ai semplici file di immagine. Il corrispondente
l'opzione del file di configurazione è make_no_slides.

--ordinare [giro]
Modificare i criteri di ordinamento durante la scansione dei file nella directory di lavoro. L'impostazione predefinita è
"nome". L'impostazione sulla stringa vuota significa nessuna. nomino è l'ordinamento senza distinzione tra maiuscole e minuscole per
nomi. quando si intende a che ora. rev potrebbe essere aggiunto per l'ordinamento inverso. Il corrispondente
l'opzione del file di configurazione è criteri_di_ordinamento.

--sx
Invece di utilizzare l'immagine originale nelle diapositive, inserire un'immagine in scala la cui
la larghezza è inferiore a pixel. L'opzione del file di configurazione corrispondente è
larghezza_diapositiva_max. Utile se la tua fotocamera digitale sputa immagini di grandi dimensioni, come
1600x1200. Facendo clic sulle copie ridimensionate nelle diapositive HTML, gli utenti possono vedere il
immagini complete non in scala. L'impostazione predefinita è 0 (la larghezza è illimitata). Devi usare -f a
forza la rigenerazione delle immagini ridimensionate se si desidera modificare il valore di --sx.

--sy
Invece di utilizzare l'immagine originale nelle diapositive, inserire un'immagine in scala la cui
l'altezza è inferiore a pixel. L'opzione del file di configurazione corrispondente è
altezza_diapositiva_max. Utile se la tua fotocamera digitale sputa immagini di grandi dimensioni, come
1600x1200. Facendo clic sulle copie ridimensionate nelle diapositive HTML, gli utenti possono vedere il
immagini complete non in scala. L'impostazione predefinita è 0 (l'altezza è illimitata). Devi usare -f a
forza la rigenerazione delle immagini ridimensionate se si desidera modificare il valore di --sy.

--modelli
Aggiungi una directory all'elenco delle posizioni dei modelli. La configurazione corrispondente
l'opzione file è addizionale_dir_template.

--titolo
Sostituisce la stringa per nell'indice. L'impostazione predefinita è Indice of
Immagini. Sovrascrive l'opzione del file di configurazione index_title_default.

--tx
Ridimensiona le miniature in modo che la loro larghezza sia al massimo pixel. L'impostazione predefinita è 113.
L'opzione del file di configurazione corrispondente è thumbnail_width_max. Se 0 si usa,
la larghezza è illimitata. La modifica di questo valore non influisce sull'altezza massima
(Vedi --ty). Devi usare -f per forzare la rigenerazione delle miniature se lo desideri
modificare il valore di --tx.

--ty
Ridimensiona le miniature in modo che la loro altezza sia al massimo pixel. L'impostazione predefinita è 75.
L'opzione del file di configurazione corrispondente è miniatura_altezza_max. Cambiare questo
valore non influisce sulla larghezza massima (vedi --tx). Devi usare -f forzare
rigenerazione delle miniature se si desidera modificare il valore di --ty.

-u Scrivi le didascalie delle immagini sotto ogni miniatura nella pagina dell'indice. Se hai un
didascalie file, quindi le didascalie vengono lette da lì. Il corrispondente
l'opzione del file di configurazione è show_caption_under_thumbnails.

--uc
Supponiamo che il file CSS sia disponibile su e quindi non usarne uno locale. Se
che termina con una barra, verrà aggiunto il nome del file CSS. Il corrispondente
l'opzione del file di configurazione è css_location.

--ui
Supponiamo che l'immagine del filmtile e le immagini di collegamento della diapositiva indice/precedente/successiva siano disponibili
on e quindi non utilizzare quelli locali. Il loro nome file verrà aggiunto a
data posizione. Ogni posizione dell'immagine può anche essere cambiata indipendentemente (vedi
CONFIGURAZIONE per l'elenco delle opzioni di configurazione). Il corrispondente
le opzioni del file di configurazione sono filmtile_location, index_link_image_location,
precedente_slide_link_image_location e next_slide_link_image_location.

-w Imposta le righe delle miniature in modo che siano immagini larghe nel file indice principale. L'impostazione predefinita è 5.
L'opzione del file di configurazione corrispondente è miniature_per_riga.

--wx
Imposta le righe delle miniature in modo che siano pixel di larghezza al massimo. Il numero di miniature
per riga, dato in -w viene ridotto se necessario. Il file di configurazione corrispondente
opzione è pixel_per_riga. L'impostazione predefinita è onorare -w senza riguardo al risultato
larghezza della riga.

--www Rendi tutti i file generati leggibili in tutto il mondo. Il file di configurazione corrispondente
opzione è www_access_rights.

DIDASCALIE


Quando chiamato con --gc llgal genera (o aggiorna se già esistente) il didascalie filetto
presso .llgal/ sottodirectory.

quando --gc non è superato, se il didascalie file esiste, llgal lo utilizzerà automaticamente per
generare didascalie nella galleria. Se didascalie non esiste, llgal genera
didascalie al volo e usale nella gallery.

Generazione del didascalie file con --gc prima di utilizzarlo effettivamente consente di
modificarli (soprattutto per aggiungere commenti) o cambiare l'ordine delle diapositive nella galleria

IMMAGINE: ----
definisce un'immagine (se omessa, IMMAGINE: è il tipo predefinito).
MVI: ---- ----
definisce un film.
TESTO: <text in diapositiva> ----
definisce una diapositiva di testo.
LNK: ---- ----
definisce una diapositiva di collegamento.
LNKNOSLIDE: ----
definisce un collegamento diretto al target, senza alcuna diapositiva.
FILO: ---- ----
definisce un collegamento a un altro file (in genere né un'immagine né un film)
DIR: ---- ----
definisce una diapositiva di sottodirectory.
ROTTURA
forza un'interruzione di riga nella riga delle miniature
LINE
forza un'interruzione di riga nella riga delle miniature e inserisce una linea orizzontale.
TITOLO:
definisce il titolo della galleria.
INDICE: <one intestazione>
definisce un'intestazione (sono possibili più).
PIEDE INDICE: <one piè di pagina>
definisce un piè di pagina (sono possibili più).
GENITORE:
definisce l'etichetta del collegamento alla galleria padre.
PRECEDENTE: ----
definisce l'etichetta del collegamento alla galleria precedente situata da .
IL PROSSIMO: ----
definisce l'etichetta del collegamento alla galleria successiva localizzata da .
SOSTITUIRE: ----
aggiunge una sostituzione da applicare alle pagine HTML generate.

Nota che puoi usare qualsiasi sintassi HTML nelle didascalie.
Le righe che iniziano con # vengono ignorate.

Quando si genera un file di sottotitoli, il didascalie.intestazione il file è inserito nella parte superiore del
file per dettagliare la sintassi.

CONFIGURAZIONE


Prima di analizzare le opzioni della riga di comando, llgal legge diversi file di configurazione. Inizia
con /etc/llgal/llgalrc poi legge $HOME/.llgal/llgalrc e infine il .llgal/llgalrc
file nella directory della galleria.

File di configurazione aggiuntivi possono essere definiti anche con il --config opzione. Questi lo faranno
essere analizzato durante l'analisi della riga di comando, quando --config è soddisfatto.

In caso di generazione ricorsiva (con -R ) in più sottodirectory, il sistema e
file di configurazione a livello di utente e quelli passati a --config sono presi in considerazione per tutti
gallerie. Tuttavia, solo il locale .llgal/llgalrc file viene utilizzato per ogni galleria.
In particolare, quello nella directory della galleria principale viene preso in considerazione solo durante la generazione
la galleria radice, non quando si generano quelli nelle sottodirectory. Per usare una stessa specifica
file di configurazione per la galleria principale e tutte le sottogallerie, il --config l'opzione potrebbe essere
Usato.

Tutti questi file possono modificare la configurazione di llgal allo stesso modo delle opzioni della riga di comando,
e anche di più. Tutte le seguenti opzioni possono essere utilizzate anche dalla riga di comando tramite
--opzione 'variabile = valore'.

Vedi anche la manpage di llgalrc or /etc/llgal/llgalrc per i dettagli su queste opzioni e
i loro valori predefiniti.

MINIATURE E SCALA IMMAGINI GENERAZIONE


Per impostazione predefinita, llgal usa convert per creare miniature e immagini ridimensionate (quelle che
appaiono nelle diapositive quando --sx or --sy è passato). Le righe di comando utilizzate per generare
quelle immagini dalle tue immagini originali sono definite dalle seguenti opzioni di configurazione:
scaled_create_command = convertire --scala X --
thumbnail_create_command = convertire --scala X --

È possibile modificare il valore di queste opzioni per modificare il modo in cui viene eseguita la generazione.
e sarà sostituito da llgal in fase di esecuzione con il nome file dell'originale e
immagini di destinazione generate.

e sarà sostituito dalla larghezza e dalla lunghezza massime del generato
immagini. Nota che uno di questi potrebbe non essere limitato (a seconda dell'altra configurazione
variabile), facendolo sostituire da una stringa vuota, che alla fine porta a vuoto
parametri che vengono passati al tuo programma. Se al tuo programma non piace, potresti
desidera creare uno script di shell wrapper che si occupi di accettarli. Un altro
la soluzione sarebbe sostituire illimitato con limitato by a Enorme APPREZZIAMO nella tua configurazione
e adatta il tuo programma per affrontarlo.

MODELLI


Quando si generano pagine web, i seguenti campi verranno sostituiti dai modelli dal
valore associato (calcolato da llgal).


Il titolo dell'indice.

Il foglio di stile CSS.

La linea di credito data da crediti_testo opzione di configurazione.

La versione del programma utilizzata per generare la galleria.

Il nome del file index.

L'etichetta del collegamento all'indice (potrebbe essere un'immagine).
LLGAL-CODESET
La codifica dei caratteri, solitamente impostata su iso-8859-1 o utf-8.
OPZIONI LLGAL
Le opzioni che sono state passate a llgal sulla riga di comando per generare la raccolta.

Quando si genera l'indice dal modello modelloindice.html, il seguente aggiuntivo
verranno sostituiti anche i campi.


L'elenco delle intestazioni fornite nel file delle didascalie.

L'elenco dei piè di pagina forniti nel file delle didascalie.

Quando si generano diapositive dal modello slidetemplate.html, i seguenti campi aggiuntivi
sarà anche sostituito.


Il titolo della diapositiva.

Lo stile del contenuto della diapositiva (è definito nel foglio di stile CSS).

L'indice della diapositiva, con gli zeri iniziali.

La quantità di diapositive.

Il contatore di diapositive secondo slide_counter_format come nella didascalia.

La didascalia della diapositiva.

La tabella dei tag EXIF.

Il contenuto effettivo della diapositiva (potrebbe essere un'immagine).
e
Il nome del file della diapositiva precedente e successiva.
e
L'etichetta del collegamento alla diapositiva precedente e successiva (potrebbe essere un'immagine).

Inoltre, è possibile definire l'uso di campi personalizzati nei modelli e definirne i
sostituzione con alcuni SOSTITUIRE voci nel file didascalie. Vedere DIDASCALIE per i dettagli.

Quando si modificano i modelli, fare attenzione che la sintassi HTML richiede le doppie virgolette in giro
nomi di file, URL, ecc. Queste virgolette non verranno mai aggiunte automaticamente durante la sostituzione
queste variabili automatiche. Quindi devi tenere le virgolette intorno alle variabili quando necessario,
per esempio:
<a href="/ ">
sarà cambiato in
<a href="/slide_04.html">Avanti diapositiva

LINGUA


Il linguaggio che llgal usa per generare il testo nelle pagine HTML è scelto dal
configurazione della localizzazione. Se la lingua scelta è disponibile in traduzioni legali, è
verrà utilizzato al posto dell'inglese predefinito.

Come al solito con gettext, è possibile sovrascrivere la configurazione della localizzazione con
cambiando LUNGO, LC_MESSAGGI or LINGUA variabili ambientali.

Se la lingua desiderata non è disponibile nelle traduzioni legali, o se l'utente lo desidera
modificare i valori del testo, potrebbe creare un file di configurazione aggiuntivo (o modificare il
a livello di sistema) per aggiornare tutte le opzioni di configurazione del Testo .

La configurazione locale potrebbe essere sovrascritta con il --lang Opzione o Lingua
opzione di configurazione. Ma il LINGUA la variabile d'ambiente sembra impedirlo
funzionante se impostato.

CARATTERE CODIFICA


Se un nome file contiene caratteri non ascii che non sono rappresentabili in modo sicuro in un URL,
llgal li sfuggirà utilizzando il metodo specificato da RFC 2396. Questo può creare problemi se
il server web ha una diversa nozione di codifica dei caratteri rispetto alla macchina che esegue llgal
Su. Guarda anche http://www.w3.org/TR/html4/appendix/notes.html#hB.2

La codifica dei caratteri viene scelta dalla configurazione locale e impostata nelle intestazioni HTML.
Può essere sovrascritto usando --codice oppure codice opzione di configurazione.

NOTE


Nota che tutte le opzioni numeriche possono essere reimpostate al loro valore predefinito impostandole a
valore negativo.

Utilizzare llgal online utilizzando i servizi onworks.net


Ad


Ad