IngleseFranceseTedescoItalianoPortogheseRussianSpagnolo

Favicon di OnWorks

aa - Online nel cloud

Esegui aa nel provider di hosting gratuito OnWorks su Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

Questo è il comando aa che può essere eseguito nel provider di hosting gratuito OnWorks utilizzando una delle nostre molteplici postazioni di lavoro online gratuite come Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

PROGRAMMA:

NOME


aa - almanacco astronomico - calcola le posizioni di pianeti e stelle

SINOSSI


aa

DESCRIZIONE


Il aa programma calcola le posizioni orbitali dei corpi planetari ed esegue rigorosamente
coordinare le riduzioni al luogo apparente geocentrico e topocentrico (altitudine locale e
azimut). Riduce inoltre le posizioni del catalogo stellare fornite nel sistema FK4 o FK5.
Sono inclusi i dati per le 57 stelle di navigazione. La maggior parte degli algoritmi utilizzati provengono da
The Astronomical Almanac (AA) pubblicato dal Government Printing Office degli Stati Uniti.

Il aa programma segue i rigorosi algoritmi per la riduzione delle coordinate celesti
esattamente come previsto nelle edizioni attuali dell'Almanacco Astronomico. La riduzione a
il luogo geocentrico apparente è stato verificato da una versione speciale del programma (aa200)
che prende le posizioni planetarie direttamente dal Jet Propulsion Laboratory DE200 numerico
integrazione del sistema solare. I risultati concordano esattamente con l'Almanacco Astronomico
tabelle dal 1987 in poi (gli almanacchi precedenti usavano metodi di riduzione leggermente diversi).

Inizializzazione


I seguenti elementi verranno letti automaticamente dal primo di questi file da essere
trovato: ./aa.ini, ~/.aa.ini, /etc/aa.ini. Il file contiene un numero di stringa ASCII per
linea così è facilmente modificabile. Viene fornito un file di inizializzazione di esempio. Le voci sono:

lon Longitudine terrestre dell'osservatore, gradi ad est di Greenwich

lat Latitudine geodetica dell'osservatore (il programma calcola la latitudine geocentrica)

altezza Altezza sul livello del mare, metri

temp Temperatura atmosferica, gradi centigradi

pressione
Pressione atmosferica, millibar

tflag Tipo di tempo di ingresso: 1 = TDT, 2 = UT, 0 = TDT impostato uguale a UT

deltaT Valore da utilizzare per deltaT, secondi; se 0, il programma lo calcolerà.

Orbita Calcoli


Diversi metodi di calcolo delle posizioni dei pianeti sono stati previsti in
il codice sorgente del programma. Questi variano in accuratezza da un calcolo integrato utilizzando
formule di perturbazione ad una soluzione da precisi elementi orbitali che fornite da un
almanacco.
Il programma utilizza di default un insieme di espansioni trigonometriche per la posizione del
Terra e pianeti. Questi sono stati adattati per adattarsi a quelli del Jet Propulsion Laboratory
DE404 Long Ephemeris (1995) con una precisione che va da circa 0.1" per la Terra a 1"
per Plutone. La regolazione è stata effettuata sull'intervallo dal 3000 aC al 3000 dC per
i pianeti esterni. La regolazione per i pianeti interni è strettamente valida solo dal 1350
a.C. al 3000 d.C., ma può essere utilizzato fino al 3000 a.C. con una certa perdita di precisione. Vedere
/usr/share/doc/aa/readme.404 per ulteriori informazioni. La vera precisione delle posizioni
calcolato per date preistoriche o future è ovviamente sconosciuto.
La posizione della Luna è calcolata da una versione modificata della teoria lunare di
Chapront-Touze' e Chapront. Questo ha una precisione di 0.5 secondi d'arco rispetto a DE404
per tutte le date comprese tra il 1369 a.C. e il 3000 d.C. La posizione reale della Luna nell'antichità
tempi non è effettivamente noto con precisione, a causa dell'incertezza nell'accelerazione della marea
dell'orbita lunare.

In assenza di effemeridi polinomiali interpolate come la DE200, la più alta
la precisione per le posizioni planetarie attuali si ottiene utilizzando l'orbitale eliocentrico
elementi che sono pubblicati nell'Almanacco Astronomico. Se gli elementi orbitali precisi sono
prevista per l'epoca desiderata, allora il luogo apparente dovrebbe essere trovato molto d'accordo
strettamente con le tabulazioni dell'Almanacco.
L'immissione di 99 per il numero del pianeta genera un prompt per il nome di un file contenente
stringhe ASCII leggibili dall'uomo che specificano gli elementi delle orbite. Gli articoli in
specifiche sono (vedi anche il file di esempio orbit.cat):

Prima riga di immissione:
epoca degli elementi orbitali (data giuliana)
inclinazione
longitudine del nodo ascendente
argomento del perielio
distanza media (semiasse maggiore) in au
movimento quotidiano

Seconda riga di immissione:
eccentricità
significa anomalia
epoca dell'equinozio e dell'eclittica, data giuliana
magnitudine visuale B(1,0) a 1au da terra e sole
semidiametro equatoriale a 1au, secondi d'arco
nome dell'oggetto, fino a 15 caratteri

Gli angoli di cui sopra sono in gradi eccetto come indicato. Diverse orbite campione sono fornite in
il file orbit.cat. Se leggi in un'orbita chiamata "Terra" il programma installerà il
Orbita terrestre, quindi torna indietro e chiedi di nuovo un numero di orbita.
La voce per il movimento giornaliero è facoltativa. Verrà calcolato dal programma se lo è
impostare uguale a 0.0 nel tuo catalogo. I valori dell'almanacco del movimento quotidiano riconoscono il diverso da zero
massa del pianeta orbitante; il calcolo del programma assumerà che la massa sia zero.
La distanza media, per un'orbita ellittica, è la lunghezza del semiasse maggiore del
ellisse. Se l'eccentricità è 1.0, l'orbita è parabolica e la "media
distanza" è considerata la distanza del perielio. Allo stesso modo un'orbita iperbolica ha
l'eccentricità > 1.0 e la "distanza media" viene nuovamente interpretata come la distanza del perielio.
In entrambi questi casi, l'"epoca" è la data del perielio e l'anomalia media è impostata su
0.0 nel tuo catalogo.
Le orbite cometarie ellittiche sono solitamente catalogate anche in termini di distanza del perielio,
ma devi convertirlo in distanza media per essere compreso dal programma. Utilizzare il
formula

distanza media = distanza del perielio / (1 - eccentricità)

per calcolare il valore da inserire nel tuo catalogo per un'orbita ellittica.
L'epoca degli elementi orbitali si riferisce in particolare alla data alla quale il dato
si applica l'anomalia media. I dati pubblicati per le comete spesso danno il tempo del passaggio del perielio
come data di calendario e frazione di giorno in Ephemeris Time. Per tradurre questo in a
Data giuliana per la tua voce di catalogo, corri aa, digita la data di pubblicazione e il decimale
frazione di giorno e annotare la data giuliana visualizzata. Questo è il Julian corretto
Effemeridi Data dell'epoca per la tua voce di catalogo. Esempio (Sky & Telescope, marzo
1991, pagina 297): La cometa Levy 1990c aveva una data al perielio data come 1990 Oct 24.68664 ET. Come
ti viene chiesto separatamente per l'anno, il mese e il giorno, inserisci 1990, 10, 24.68664 in
il programma. Questa data e frazione si traduce in JED 2448189.18664. Per confronto
scopi, si noti che le effemeridi pubblicate per le comete di solito danno posizioni astrometriche,
posizioni non apparenti.

effemeride Ora che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Altro Ora Bilance


Prestare attenzione alle scale temporali quando si confrontano i risultati con un almanacco. L'orbita
il programma presuppone che la data di input sia l'ora delle effemeridi (ET o TDT). Altitudine topocentrica e
gli azimut sono calcolati dal Tempo Universale (UT). Il programma converte tra i due come
richiesto, ma è necessario indicare se la voce di input è TDT o UT. Questo è fatto da
la voce per il tipo di tempo di input in aa.ini. Se stai confrontando le posizioni con l'almanacco
valori, probabilmente vuoi TDT. Se stai guardando il cielo, probabilmente vorrai UT.
I tempi di transito delle effemeridi si ottengono dichiarando TDT = UT. La regolazione per deltaT
= ET meno UT è accurato per gli anni dal 1620 al 2011, come la tabulazione completa da
l'Almanacco Astronomico è incluso nel programma. Al di fuori di questo intervallo di anni,
vengono utilizzate formule approssimative per stimare deltaT. Queste formule si basano sull'analisi di
registrazioni di eclissi che risalgono ai tempi antichi (Stephenson e Houlden, 1986; Borkowski,
1988) ma non prevedono i valori futuri in modo molto accurato. Per calcoli precisi,
dovresti aggiornare la tabella in deltat.c dall'Almanacco dell'anno in corso. Nota il civile
l'ora del giorno è UTC, che viene regolata dai secondi intercalari in modo che sia entro 0.9 secondi da
UT.

I valori e le previsioni deltaT aggiornati possono essere ottenuti da questo archivio di rete:
http://maia.usno.navy.mil . Vedere il file deltat.c per ulteriori informazioni. In
Inoltre, l'IAU ha adottato diverse altre definizioni di tempo, ma questo programma non lo fa
distinguere tra loro. L'International Earth Rotation Service è responsabile di UT.
Dati precisi sulla rotazione e l'orientamento della Terra sono pubblicati nei bollettini IERS,
disponibile presso il sito informatico IERS www.iers.org nonché presso il sito usno.

Aumento che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana set Volte


Ogni calcolo del tempo di levata locale, transito meridiano e tramonto include a
correzione del primo ordine per il moto di ascensione retta e declinazione dell'oggetto
tra l'ora di ingresso inserita e l'ora dell'evento. Anche così, il calcolo deve
essere iterato o ripetuto con stime successivamente più ravvicinate del tempo dell'evento. In vista di
la correzione del primo ordine l'iterazione ha una caratteristica di convergenza del secondo ordine e
arriva a un risultato preciso in soli due o tre passaggi. D'altra parte, la tecnica
utilizzato è instabile per oggetti quasi circumpolari, come la Luna osservata ad alta
latitudini. Quindi la mancata comunicazione dei tempi di salita e di set non significa necessariamente che
non c'era nessun evento di ascesa o set.

Il programma riporta il transito più vicino all'orario di ingresso. Alzarsi e tramontare
ordinariamente precede e segue il transito. Controlla la data visualizzata accanto al rialzo,
impostare, o il tempo di transito per essere sicuri che i risultati siano per la data desiderata e non per il
giorno di calendario precedente o successivo. Per il Sole e la Luna, i tempi di alba e tramonto sono per la parte superiore
arto del disco; ma l'altitudine topocentrica indicata si riferisce sempre al centro di
il disco. I tempi degli eventi calcolati includono gli effetti dell'aberrazione diurna e
parallasse.

L'età della luna, in giorni dal quarto più vicino, ha anche una correzione per orbitale
movimento, ma non ottiene il beneficio del miglioramento iterativo e potrebbe essere disattivato di 0.1 giorni
(il trimestre dichiarato è sempre corretto, comunque). Il tempo stimato può essere reso molto di più
precisa inserendo la data di input e l'ora del giorno per essere vicini all'ora dell'evento. In
in altre parole, il calcolo rigoroso richiede l'iterazione sul tempo; in questo caso il
programma non lo fa automaticamente, quindi se vuoi la massima precisione devi fare il
iterazione a mano.

Stelle


Le posizioni e i movimenti propri delle 57 stelle di navigazione sono stati presi dalla Quinta
Catalogo fondamentale (FK5). Sono nel file /usr/share/aa/star.cat. Per tutti
questi, l'output del programma di posizione astrometrica concordato con l'AA 1986 per il
precisione della tabulazione AA (un secondo d'arco). Lo stesso vale per 1950 posizioni FK4
tratto dal catalogo SAO. Il programma concorda su 0.01" con esempi lavorati presentati
nell'AA. I controlli a campione contro i luoghi apparenti delle stelle fondamentali confermano il posto medio
accordo a <0.1". L'APFS utilizza una serie di nutazione precedente, quindi il confronto diretto di
luogo apparente è difficile. Il programma incorpora la Teoria della Nutazione IAU completa
(1980). Articoli per il catalogo Messier, /usr/share/aa/messier.cat, provengono da entrambi
AA o Sky Catalog 2000.
Per calcolare la posizione apparente di una stella, viene preso il suo moto dall'epoca del catalogo
conto, nonché i cambiamenti dovuti alla precessione del sistema di coordinate equatoriali.
I file del catalogo stellare hanno la seguente struttura di dati. Ogni voce stella occupa una riga
di caratteri ASCII. I numeri possono essere in qualsiasi normale formato di computer decimale e sono
separati tra loro da uno o più spazi. Dall'inizio della riga, il
i parametri sono

Epoca di coordinate catalogo ed equinozio
Ascensione Retta, ore
Ascensione Retta, minuti
Ascensione Retta, secondi
Declinazione, gradi
Declinazione, minuti
Declinazione, secondi
Moto proprio in AR, s/secolo
Moto proprio in dicembre, "/secolo
Velocità radiale, km/s
Distanza, parsec
Magnitudine visiva
Nome oggetto
Ad esempio, la linea

2000 02 31 48.704 89 15 50.72 19.877 -1.52 -17.0 0.0070 2.02 alUMi(Polaris)

ha la seguente interpretazione:

J2000.0 ;Epoca di coordinate, equatore ed equinozio
2h 31m 48.704s;Ascensione Retta
89deg 15' 50.72" ;Declinazione
19.877 ;moto proprio in AR, s/secolo
-1.52 ;moto proprio in dicembre, "/secolo
-17.0 ;velocità radiale, km/s
0.007 ;parallasse, "
2.02 ;grandezza
alUMi(Polaris); nome abbreviato per alfa Ursae Minoris (Polaris)

Le abbreviazioni standard per 88 nomi di costellazioni sono espanse in forma compitata
(vedi costel.c). Il programma accetta due tipi di coordinate di catalogo. Se l'epoca è
dato come 1950, l'intera voce viene interpretata come un elemento FK4. Il programma quindi
converte automaticamente i dati nel sistema FK5. Tutte le altre epoche sono interpretate come
essere nel sistema FK5.
Nota che le coordinate stellari di catalogo (e AA) sono riferite al centro del solare
sistema, mentre il programma visualizza la corretta direzione geocentrica dell'oggetto. Il
la differenza massima è di 0.8" nel caso di alfa Centauri.

VERSIONI


aa non accetta alcuna opzione.

Utilizzare aa online utilizzando i servizi onworks.net


Ad


Ad

Gli ultimi programmi online per Linux e Windows