IngleseFranceseSpagnolo

Esegui server | Ubuntu > | Fedora > |


Favicon di OnWorks

hexer - Online nel cloud

Esegui hexer nel provider di hosting gratuito OnWorks su Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

Questo è il comando esadecimale che può essere eseguito nel provider di hosting gratuito OnWorks utilizzando una delle nostre molteplici postazioni di lavoro online gratuite come Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

PROGRAMMA:

NOME


hexer - editor di file binari

SINOSSI


esadecimale [opzioni] [file [...]]

DESCRIZIONE


esadecimale è un editor multi-buffer per la visualizzazione e la manipolazione di file binari. non può
(non dovrebbe) essere usato per modificare i dispositivi a blocchi, perché cerca di caricare l'intero file
in un buffer (dovrebbe funzionare per i dischetti). Le caratteristiche più importanti di esadecimale siamo:
multi buffer, annullamento multilivello, modifica della riga di comando con completamento, binario regolare
espressioni (vedi sotto). L'interfaccia utente è mantenuta simile a vi, quindi se sai come fare
uso vi, inizierai facilmente.

VERSIONI


-R, --sola lettura

-v, --Visualizza
Modifica i file in modalità di sola lettura.

-R, --recuperare Nome del file
Recupera il file Nome del file dopo un incidente. (non implementato)

-C, --comando command
Avvia la sessione di modifica eseguendo il comando dell'editor command. Se command
contiene spazi, deve essere racchiuso tra virgolette. È possibile specificare
più comandi sulla riga di comando:
esadecimale -c command1 -c command2 ...

-T, --tite
Disattiva l'uso della sequenza termcap/terminfo ti/te.

-h, --Aiuto
Stampa un breve messaggio di aiuto ed esci.

+command
Questo è equivalente al -c opzione.

Nota: Le opzioni lunghe non sono disponibili su tutti i sistemi.

PERSONALIZZAZIONE


L'editor legge i suoi comandi di avvio dal file ~/.hexerrc (un altro file di avvio potrebbe
essere specificato impostando la variabile d'ambiente HEXERRC). Righe vuote e righe che iniziano
con un carattere `"' (doppi apici) vengono ignorati. Non è possibile avere un comando e
un commento nella stessa riga.

EDITOR COMANDI


Come in vi, sono disponibili diverse modalità di modifica:

Comando Modalità
Alcuni comandi in Comando Modalità può prendere un argomento numerico. Per inserire un numero
argomento basta digitare il numero (decimale). Il numero verrà riprodotto nella riga inferiore
dello schermo durante la digitazione. Per inserire un numero ottale, digita uno "0" come prima cifra.
Per inserire un numero esadecimale, digita "0x" (questo non è un problema, perché il x-comando
con un contatore zero non avrebbe comunque senso). Alcuni dei comandi possono richiedere a
area visivamente selezionata come argomento (vedi sottosezione Visivo Modalità).

b Torna indietro all'inizio di una parola.

e Spostati alla fine di una parola.

G Se un argomento numerico n è dato, sposta il cursore in posizione n. Se no
l'argomento è specificato, imposta la posizione alla fine del buffer. Il primo
byte nel buffer è alla posizione "0", quindi il comando per spostarsi all'inizio
del buffer è "0G".

Ctrl-G
Visualizza il nome del buffer, la dimensione, lo stato e la posizione corrente in basso
linea.

h j k l
Sposta il cursore. Anche i tasti freccia funzionano. L'argomento numerico (se
specificato) determina il numero di righe o colonne su cui si sposterà il cursore.
Diverso da vi: il cursore può essere posizionato dietro l'ultimo byte in
tampone.

i Entra inserire Modalità (vedi sotto) nella posizione corrente del punto. Se un
argomento numerico n è dato, il testo digitato verrà inserito n volte. Nota:
Spostando il cursore (usando i tasti freccia) si scarterà l'argomento numerico.

n Passa alla partita successiva usando la RE corrente. Equivale a digitare `/',
.

N Passa alla partita precedente usando la RE corrente. Questo è equivalente a digitare
`?', .

Control-O
Incolla sopra. Copia il kill buffer nella posizione corrente sovrascrivendo il
contenuto del buffer corrente. Se un argomento numerico n è dato, l'uccisione
il buffer è incollato n volte.

p Impasto. Inserisci il kill buffer nella posizione corrente. Se un argomento numerico
n viene dato, il kill buffer viene incollato n volte.

r Sostituisci un singolo byte usando il sostituire Modalità. Se viene selezionata un'area, all
i byte nell'area selezionata vengono sostituiti. Se viene fornito un argomento numerico, il
il numero di byte specificato viene sostituito.

R Entra sostituire Modalità (vedi sotto). Se un argomento numerico n è dato, la sostituzione
il comando viene ripetuto n volte. Nota: Spostamento del cursore (usando i tasti freccia)
scarterà l'argomento numerico.

Ctrl-R
Ripeti l'ultimo annullamento.

u Annulla l'ultima modifica al buffer corrente.

Quando possibile esadecimale crea un file Nome.esagono nella directory corrente (il
file di swap) per ogni buffer visitato (dove Nome è il nome del buffer). Tutte le modifiche
fatto al buffer Nome sono memorizzati in quel file, quindi è possibile annullare (e ripetere)
tutte le modifiche apportate al buffer. Se la file di swap non può essere creato, l'elenco degli annullamenti è
memorizzato nella memoria.

v Entra Visivo Modalità (vedi sotto). Selezione visiva delle aree.

w Vai avanti all'inizio di una parola.

x Elimina il byte sotto il cursore. Se un argomento numerico n viene data, n bytes
vengono cancellati. In Visivo Modalità, l'area selezionata viene eliminata. Nota: I byte
cancellato usando il x-command non vengono copiati nel kill buffer.

Control-X
Lo stesso del x-comando, ma i byte cancellati vengono copiati nel kill buffer.

y Yank. Inserisci il byte sotto il cursore nel kill buffer. Se un numerico
argomento n viene data, n i byte vengono inseriti nel kill buffer. In Visivo Modalità,
l'area selezionata viene copiata nel kill buffer.

zb Posiziona il cursore nella riga inferiore dello schermo.

zt Posiziona il cursore nella riga superiore dello schermo.

zz Posiziona il cursore nella riga centrale dello schermo.
Nota che i comandi zb, zt e zz non modificare la posizione nel file -
viene fatto scorrere solo lo schermo (se necessario).

: Entra mostra Modalità (vedi sotto). Il mostra Modalità è simile alla ex-modalità in vi, ma
non compatibile. Se è selezionata un'area, vengono copiati i limiti della selezione
alla riga di comando.

/ Cerca in avanti nel buffer usando a RE(Basic espressione). se no RE is
specificato, il RE dato nel precedente /- o ?-comando viene riutilizzato.
Nota: REs in esadecimale sono un po' diverse dalle espressioni regolari in
vi (vedi sezione REGOLARE ESPRESSIONI).

? Ricerca inversa utilizzando un'espressione regolare.

. Ripetere l'ultima modifica al buffer at le corrente posizione. Questo significa
se il comando precedente è stato cancellato n byte e li ha sostituiti con m altri byte (n
or m può essere zero), il .-comando farà di preciso lo stesso alla corrente
posizione nel file.

< Sposta la colonna esadecimale a sinistra n byte, dove n è l'argomento numerico (facoltativo).
Notare quello <-comando cambia solo il modo in cui il buffer viene visualizzato in esadecimale
colonna, il buffer stesso viene mantenuto invariato.

> Sposta la colonna esadecimale a destra n byte.

Controllo-^
Passa al buffer alternativo (vedi sotto).

% Inserisci un comando per la calcolatrice (vedi sezione CALCOLATRICE).

Visivo Modalità
Seleziona un'area sul buffer. Puoi inserire il Visivo Modalità tramite v-comando o
specificando un'area in mostra Modalità. La selezione inizia nella posizione del cursore quando
entrare Visivo Modalità e termina nella posizione corrente del cursore. Puoi lasciare il
Visivo Modalità senza eseguire un comando sull'area selezionata premendo v or Fuga.
Per eseguire un comando sull'area selezionata, inserisci semplicemente il comando come se fossi in
Comando Modalità. I comandi che non possono utilizzare la selezione la ignoreranno. Come in Comando
Modalità, è possibile specificare un argomento numerico. Comandi che possono prendere il
la selezione come argomento ignorerà l'argomento numerico.

inserire Modalità
In inserire Modalità i byte digitati vengono inseriti nella posizione corrente del cursore.
In qualsiasi momento, puoi alternare la colonna attiva (colonna esadecimale o colonna di testo) premendo
le TAB-chiave. Se la colonna esadecimale è attiva i byte vengono inseriti come due cifre esadecimali
numeri, se la colonna di testo è attiva, i byte vengono inseriti come testo ASCII. Il
Elimina- o IndietroSpazio-key cancella il byte precedentemente inserito. Se la colonna esadecimale è
attivo, il nibble precedentemente inserito (cifra esadecimale) viene cancellato. Non è possibile
elimina più byte di quelli inseriti nel comando di inserimento corrente. Nel frattempo
inserire Modalità, è possibile spostare il cursore utilizzando i tasti freccia. Nota che spostando il
cursore scarta l'argomento numerico dato al comando di inserimento. Per lasciare il inserire
Modalità, Il tipo di Fuga. Se un argomento numerico n è stato dato al comando di inserimento ed è
non è stato scartato da un movimento del cursore, i byte digitati vengono inseriti n volte.

sostituire Modalità
In sostituire Modalità si sostituiscono i byte sotto il cursore durante la digitazione. colpire IndietroSpazio
ripristina il contenuto originale del buffer. L'effetto di un argomento numerico è
simile al inserire Modalità: i byte digitati vengono sostituiti n volte. Come in inserire Modalità,
spostando il cursore con i tasti freccia si elimina l'argomento numerico.

mostra Modalità
mostra Modalità in esadecimale è mantenuto simile al ex-modalità in vi. Tipicamente, an es command
sembra:

:area command argomenti
Esegui il comando command sulla zona area.

:command argomenti
Esegui il comando command alla posizione attuale.

:area Seleziona l'area area.

:posizione
Sposta il cursore in posizione posizione.

Un'area può essere definita come:

posizione1,posizione2
L'area inizia a posizione1 e termina alle posizione2 (compreso).

posizione
L'area seleziona un byte a posizione

% L'area seleziona l'intero buffer.

Una posizione può essere definita come:

offset Un numero decimale, ottale (preceduto da '0') o esadecimale (preceduto da '0x').

. L'inizio del tampone.

$ La fine del tampone.

/regexp/
Un'espressione regolare (vedi sezione REGOLARE ESPRESSIONI). Il buffer viene cercato
avanti a partire dalla posizione corrente. Se è stata trovata una corrispondenza, la corrente
position è impostata sulla posizione della partita.

?regexp?
Il buffer viene ricercato all'indietro.

I comandi possono essere abbreviati con un prefisso univoco del comando, alcuni comandi potrebbero esserlo
abbreviato con un singolo carattere, anche se quel carattere non è un prefisso univoco di
il nome del comando. Attualmente sono supportati i seguenti comandi:

s, sostituire
Sinossi: area s /regexp/sostituire/bandiere
Cerca l'espressione regolare regexp e sostituirlo con sostituire (Vedi
del prodotto REGOLARE ESPRESSIONI). sostituire può contenere riferimenti `\' a
sottoespressioni di regexp. bandiere:

g: globale, questo flag viene ignorato (non ha senso in un editor binario).

c: conferma, chiede all'utente di confermare ogni sostituzione.

(Nota che il carattere `/' usato come separatore potrebbe essere qualsiasi carattere, è
è una pratica comune usare `/'.) I separatori finali possono essere omessi. Se area
viene omesso, viene eseguita la ricerca nell'intero buffer.

w, scrivere
Sinossi: area w Nome del file
Scrivi area al file Nome del file. Se area è omesso. l'intero buffer è
scritto nel file, se Nome del file viene omesso, il nome del file associato al
tampone viene utilizzato.

r, read
Sinossi: posizione r Nome del file
Inserisci il contenuto del file Nome del file at posizione. Se posizione è omesso,
viene utilizzata la posizione corrente.

e, edit
Sinossi: e Nome o: e #
Cambia in buffer Nome. Se non esiste tale buffer, esadecimale prova ad aprire un file
detto Nome e caricarlo in un nuovo buffer. Se Nome è un cancelletto (#), La
buffer alternativo è selezionato. In caso di successo, il buffer corrente diventa il
tampone alternativo.

b, bufferizzare
Sinossi: b Nome
o: b
Cambia in buffer Nome. In caso di successo, il buffer corrente diventa alternativo
respingente. Se Nome viene omesso, viene visualizzato un elenco di tutti i buffer.

n, accanto
Selezionare il buffer successivo nell'elenco dei buffer.

N, precedente
Seleziona il buffer precedente nell'elenco dei buffer.

S, Salta
Selezionare il successivo buffer non visitato nell'elenco dei buffer.

riavvolgere Selezionare il primo buffer nell'elenco dei buffer.

muro Scrivi tutti i buffer non salvati.

c, close
Sinossi: c Nome
o: c! Nome
o: c
o: c!
Chiudi il buffer Nome. Se Nome viene omesso, il buffer corrente viene chiuso. Se
il buffer è stato modificato, ma non salvato, non può essere chiuso con a :c-
comando; utilizzo :C! sovrascrivere.

h, Aiuto
Visualizza un testo della guida in linea.

q, smettere
Sinossi: q Nome
o: q! Nome
o: q
o: q!
Chiudi tutti i buffer ed esci dall'editor. Se un buffer aperto è stato modificato,
ma non salvato, il :q-il comando non può essere eseguito; utilizzo Q! sovrascrivere.

carta geografica

imap

vmap Sinossi: carta geografica da a
o: imap da a
o: vmap da a
La sequenza di tasti da è mappato a a. Per inserire tasti speciali (es. funzione
chiavi), mascherarli usando Ctrl-V. :carta geografica colpisce il Comando Modalità solo, :imap
colpisce il inserire Modalità solo e :vmap colpisce il Visivo Modalità soltanto. Non è
possibile rimappare le sequenze di tasti nell'editor della riga di comando.

annulla mappa

non mappa

mappa virtuale Sinossi: annulla mappa da
o: non mappa da
o: mappa virtuale da
Elimina una mappatura dei tasti creata con :carta geografica, :imap or :vmap.

set Sinossi: set variabile [...]
o: set variabile=APPREZZIAMO [...]
o: set novariabile [...]
o: set
Non ci sono troppe variabili che potrebbero essere modificate, questo potrebbe cambiare
anche se. Si possono utilizzare le seguenti variabili: iso (bool): mostra il tutto
Set di caratteri ISO-8859/1; ascii (bool): visualizza solo i caratteri ASCII; TERMINE
(stringa): il nome del terminale; massima corrispondenza (numero), speciale (bool): vedi
del prodotto REGOLARE ESPRESSIONI. :impostato chiamato senza argomento elenca tutto
variabili e valori.

d, delete
Sinossi: area d
Elimina tutti i byte in area. I byte eliminati vengono copiati nel kill buffer.

y, strattone
Sinossi: area y
Copia i byte in area al kill buffer.

versione
Visualizza il numero di versione di esadecimale.

zz Posiziona il cursore nella riga centrale dello schermo. Nota che lo schermo è
scrollato (se necessario); la posizione del cursore viene mantenuta invariata.

zt Posiziona il cursore nella riga superiore dello schermo.

zb Posiziona il cursore nella riga inferiore dello schermo.

wq Lo stesso di :x.

x, exit
Salva tutti i buffer ed esci dall'editor.

Se viene chiamato un comando e non è possibile utilizzare le posizioni, le aree o gli argomenti dati, il
ulteriori posizioni, aree, argomenti vengono ignorati.
Condizionale comandi: È possibile specificare un elenco di nomi di terminali per i quali il
dato il comando dovrebbe essere eseguito. La sintassi è:
:terminali:command
where terminali è un elenco di nomi di terminali separati da due punti. Il comando viene eseguito
se e solo se il valore di TERMINE è nell'elenco. Cioè potresti avere un comando come
:xterm:set iso
nella vostra .hexerrc-file (usa il set di caratteri ISO solo se lavori su un xterm).

Cursore Movimento
In Comando Modalità, inserire Modalità, sostituire Modalità e Visivo Modalità, puoi usare quanto segue
comandi di movimento del cursore:

freccia Keys
Sposta il cursore.

Ctrl-F
Vai avanti di una pagina.

Ctrl-B
Torna indietro di una pagina.

Ctrl-D
Vai avanti di mezza pagina.

Controllo-U
Torna indietro di mezza pagina.

COMMAND LINE LA MODIFICA


Sulla riga di comando è possibile utilizzare i seguenti comandi:

Freccia su Freccia in giù
Muoviti su e giù nella storia del contesto attuale.

Freccia sinistra Freccia destra
Sposta il cursore.

Ctrl-A
Sposta il cursore all'inizio della riga.

Ctrl-E
Sposta il cursore alla fine della riga.

Controllo-K
Elimina tutti i caratteri dalla posizione corrente del cursore fino alla fine della riga.

Controllo-U
Elimina tutti i caratteri dall'inizio della riga fino al cursore corrente
posizione.

Elimina

IndietroSpazio
Elimina il carattere a sinistra del cursore.

Ctrl-D
Elimina il carattere sotto il cursore.

Entra Reso
Accetta la linea.

Fuga Scarta la riga. Nota: Questo è diverso da vi.

TAB Prova a completare la parola attualmente digitata. Se il completamento non è univoco, la parola è
completato per quanto unico. Se la TAB-il tasto viene premuto due volte nella stessa posizione, a
viene visualizzato l'elenco di tutti i possibili completamenti.

REGOLARE ESPRESSIONI


In questa sezione si presume che tu abbia familiarità con le RE (espressioni regolari). In
maggior parte delle applicazioni (egrep, vi, ...) Le RE lavorano in linea, ciò significa che non è possibile
utilizzare un RE contenente un'interruzione di riga (carattere di nuova riga). In esadecimale, il buffer non è diviso
in righe distinte e un carattere di nuova riga è considerato un carattere "normale",
ora ecco il problema: immagina di cercare "a.*b" in un file di 5 MB, questo richiederebbe molto
lungo (potrebbe essere fino a diversi minuti su una macchina lenta). Ecco perché c'è un massima corrispondenza
limite (un operatore di ripetizione corrisponde al massimo massima corrispondenza occorrenze del suo operando). Il
valore predefinito di massima corrispondenza è 1024, ma può essere personalizzato utilizzando il :impostato-comando. Per
espressioni semplici (espressioni per le quali la lunghezza della corrispondenza può essere determinata da
l'espressione) è possibile ignorare il massima corrispondenza limite raddoppiando il `*' o il `+'
operatore, ad esempio "a.**b" o "foo\(bar\)\+\+".
Nota che gli specificatori di contesto `^'/`$' (inizio/fine di una riga) e `\<'/`\>'
(inizio/fine di una parola) sono disponibili e fanno effettivamente quello che ti aspetti. Se non lo fai
vogliono gli atomi `.' e `[^...]' per abbinare il carattere di nuova riga puoi impostare il speciale
opzione utilizzando il :impostato-comando.
Per inserire un carattere speciale, puoi usare le sequenze di escape standard C `\'. Per inserire un
carattere usando il suo codice ottale, usa un prefisso `\o' seguito da un massimo di tre cifre ottali.
(Gli escape ottali in stile C non sono supportati, perché `\0', ... `\9' sono interpretati come back-
riferimenti a sottoespressioni della RE.) Per inserire un carattere usando il suo codice esadecimale, digita a
Prefisso `\x' seguito da un massimo di due cifre esadecimali; i codici decimali possono essere inseriti utilizzando a
Prefisso `\d' seguito da un massimo di tre cifre decimali. È possibile inserire stringhe di
codici raddoppiando l'identificatore di base, ad esempio "\xxfe ff 5a 7e" o "\oo276 277 132 176". Nota
che tale stringa è trattata come un atomo, cioè il RE "\xxff fe*" corrisponde a qualsiasi numero (
massima corrispondenza) di ripetizioni di ff fe.
Èpossibile usare tutti i tipi di caratteri `\'‐escape (escape che rappresentano un singolo
carattere) all'interno degli intervalli "[]". All'interno di un intervallo, la `o' che seleziona una base ottale per il
l'escape può essere omesso, poiché i riferimenti all'indietro all'interno di un intervallo non hanno senso. quando
specificando un numero minimo e/o massimo di ripetizioni usando l'operatore `\{,}', il
i numeri possono essere dati in decimale (senza prefisso), ottale (prefisso `0') o esadecimale (prefisso `0x'). Se
non è specificato alcun numero massimo e l'operando non è una semplice espressione, al massimo
massima corrispondenza verranno trovate corrispondenze.

CALCOLATRICE


Witcher fornisce una semplice calcolatrice (il mio c) capace di tutte le operazioni disponibili in C. To
entrare in un il mio c comando basta inserire a % (percentuale) e un'espressione in notazione infissa. Esso
è possibile utilizzare le parentesi. il mio c comprende i seguenti operatori binari infissi
(dalla priorità più alta alla più bassa): ** (energia), * (moltiplicare), / (dividere), % (modulo), +
(Inserisci), - (sottrarre), << (sposta a sinistra), >> (sposta a destra), < (meno), <= (minore o uguale), >
(maggiore), >= (maggiore o uguale), == (pari), != (non uguale), & (aritmetica e), |
(aritmetica o), ^ (aritmetica esclusiva o), && (logico e), || (logico o), =
(assegnare); e i seguenti operatori di prefisso unario: - (negativo, meno unario), ! (logico
non), ~ (complemento bit a bit). il mio c conosce tre tipi di dati: booleano, numero intero (32 bit),
galleggiante (64 bit, equivalente a C double). Su alcune piattaforme esoteriche la precisione di
intero e float possono essere diversi. Come in C il risultato di una divisione dipende dai dati
tipi di operandi. Un numero intero diviso per un numero intero produce un numero intero. Se vuoi
il risultato sarà un float, assicurati che uno degli operandi sia un float, ad esempio type 4 / 7.
invece di 4 / 7 or a/(b+0) invece di a / b. L'operazione di alimentazione restituisce un float se il
il risultato è troppo grande per essere contenuto in un numero intero. Il risultato di un calcolo viene memorizzato nel
variabili speciali $$ e $n where n è il numero del comando.

Usa hexer online utilizzando i servizi onworks.net


Ad


Ad