IngleseFranceseSpagnolo

Esegui server | Ubuntu > | Fedora > |


Favicon di OnWorks

linklint - Online nel cloud

Esegui linklint nel provider di hosting gratuito OnWorks su Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

Questo è il comando linklint che può essere eseguito nel provider di hosting gratuito OnWorks utilizzando una delle nostre molteplici workstation online gratuite come Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

PROGRAMMA:

NOME


Linklint: strumento di controllo rapido dei collegamenti e di manutenzione del sito web

SINOSSI


linklint [-cache elenco] [-Astuccio] [- checksum] [-url_conciso] [-db1..9] [-ritardo d] [-doc]
[-docbase base] [-non_output xxxx] [ERR] [-sciacquone] [-inoltrare] [-Aiuto] [-aiuto_tutto]
[-ospite nome host:porta] [-ospite hostname] [-solo html] [-http] [-http_intestazione nome:valore]
[-ignorare ignoraset] [-indice filetto] [-linguaggio zz] [-limite n] [-elenco] [-Locale collegamento] [-mappa
/a=[/b]] [-netto] [-netmod] [-netset] [-no_ancore] [-nessuna_stringa_di_query] [-no_warn_index]
[-orfano] [-su filetto] [-frame_output] [-indice_output Nome del file] [-parola d'ordine regno
password utente] [- proxy nome host[:porta]] [-silenzioso] [-reindirizzare] [-riprova] [-silenzioso] [-Salta
saltare] [-solo testo] [-tempo scaduto t] [-url_doc_prefisso URL/] [-versione] [-avvisare] [-xrif]
collegamento

VERSIONE


2.3.5 13 agosto 2001

DESCRIZIONE


Questa pagina di manuale documenta brevemente il programma Linklint, che è un Open Source Perl
programma che controlla i collegamenti HTML locali e remoti.

Questa pagina di manuale è stata scritta per la distribuzione Debian perché il programma originale lo fa
non avere una pagina di manuale. Ha invece la documentazione in formato HTML; vedi sotto.

VERSIONI


Ingresso Compila il Selezione

Sia che tu stia eseguendo un controllo del sito locale o un controllo del sito HTTP, specifichi quale
directory (presumibilmente contenenti file HTML) da verificare con uno o più linkset. UN
linkset utilizza due caratteri jolly @ e #. Ogni set di collegamenti ne specifica uno o più
directory molto simili allo standard * e ? i caratteri jolly sono usati per specificare il
caratteri nei * nomi dei file in una directory.

Il carattere @ corrisponde a qualsiasi stringa di caratteri (questo tipo di atti come "*") e il #
carattere (che è un po' come "?") corrisponde a qualsiasi stringa di caratteri eccetto "/" . Il
il modo migliore per capire come funzionano @ e # è guardare alcuni esempi:

l'intero sito /@
solo la home page (impostazione predefinita) /
file solo nella directory principale /#
. . . e una directory in basso /#/#
file solo nella sottodirectory /sub/#
file nella sottodirectory e sotto /sub/@
file specifici /file1 /file2 ...
sottodirectory specifiche /sub1/@ /sub2/@ ...

Se specifichi più di un set di collegamenti, verranno controllati i file che corrispondono a uno qualsiasi dei set di collegamenti.
I file HTML che non corrispondono a nessuno dei linkset verranno ignorati. Linklint vedrà se lo fanno
esistono ma non controlleranno nessuno dei loro collegamenti.

Altro Compila il Selezione Opzioni

-Salta saltare
Salta i file HTML che corrispondono saltare. "Linklint" si assicurerà che questi file esistano ma
non aggiungerà nessuno dei loro collegamenti all'elenco dei file da controllare. multiplo skipset cambiano ciclicamente
consentito, ma ciascuno deve essere preceduto da -Salta sulla riga di comando. Gli skipset usano il
stessi caratteri jolly dei linkset.

-ignorare ignoraset
Ignora i file corrispondenti ignoraset. "Linklint" non controlla nemmeno se questi file
esistere. multiplo ignoreset sono consentiti, ma ciascuno deve essere preceduto da -ignorare sul
riga di comando. Gli Ignoreset utilizzano gli stessi caratteri jolly dei linkset.

-limite n
Limiti di controllo a n File HTML (predefinito 500). Tutti i file HTML dopo il primo n cambiano ciclicamente
saltato.

locale Sito personale Controllo

Se stai sviluppando pagine HTML su un computer che non ha un server http, o se
stai sviluppando un sito semplice che non utilizza il reindirizzamento del server o un'ampia CGI,
dovresti usare il controllo del sito locale.

linklint /@

Controlla tutti i file HTML nella directory corrente e sotto. Presuppone che la corrente
directory è la directory radice del server, quindi i collegamenti che iniziano con "/" sono predefiniti a questo
directory. Devi specificare /@ per controllare l'intero sito. Scopri quali file controllare
dettagli.

linklint -directory root /@

Controlla tutti i file HTML in dir e sotto. Questo è utile se vuoi controllare diversi siti
sulla stessa macchina o se non vuoi eseguire Linklint nella tua directory HTML pubblica.

Altro locale Sito personale Opzioni

-ospite hostname
Per impostazione predefinita, "Linklint" presuppone che tutti i collegamenti sul tuo sito che iniziano con "http://" siano
collegamenti remoti ad altri siti. Se hai collegamenti assoluti al tuo sito, dai
"Linklint" il tuo nome host e i link che iniziano con "http://hostname"saranno trattati come
file locali. Se specifichi -ospite nome host:porta, solo http si collega a questo nome host e
port verranno trattati come file locali.

-Astuccio
Si assicura che il nome del file (maiuscolo/minuscolo) utilizzi i collegamenti all'interno dei tag html corrisponda
il caso utilizzato dal file system. Questo è solo per Windows ed è molto utile se tu
stanno portando un sito su un host Unix.

-orfano
Controlla tutte le directory che contengono file utilizzati nel sito per i file inutilizzati (orfani).

-indice filetto
si utilizza filetto come file indice predefinito invece dell'elenco predefinito utilizzato da "Linklint".
Puoi specificare più di un file ma ognuno deve essere preceduto da -indice sul
riga di comando. Se non viene trovato un file indice predefinito, "Linklint" utilizza un elenco di
intera rubrica. Vedere la sezione File predefinito per i dettagli.

-mappa /a=[/b]
Sostituti in testa /a con /b. Per mappe immagine lato server o per simulare Server
Reindirizzamento.

-no_warn_index
Attiva l'avviso "file indice non trovato". Si applica solo al controllo del sito locale.

-no_ancore
Dice a "Linklint" di ignorare le ancore con nome. Questo potrebbe alleviare i problemi di memoria per le persone
con siti di grandi dimensioni interessati principalmente alle pagine mancanti e non nominate missing
ancore. Questa opzione funziona sia per HTTP che per i controlli del sito locale.

HTTP Sito personale Controllo

Se hai un sito complicato che utilizza molta CGI o reindirizzamento del server, dovresti usare
Controllo del sito HTTP. Anche se un controllo del sito HTTP legge le pagine tramite il tuo server HTTP, tu
otterrai le migliori prestazioni se esegui il controllo su una macchina ad alta velocità
connessione al tuo server.

linklint -http -host www.site.com /@

Il termoprotettore -http flag dice a "Linklint" di controllare i file HTML sul sito www.site.com tramite un telecomando
connessione http. Devi specificare un -host ogni volta che esegui un controllo del sito HTTP (altrimenti
Linklint non saprà dove trovare le tue pagine). Puoi specificare /@ per controllare l'intero sito. Vedere
Quali file controllare per i dettagli.

HTTP Sito personale Quadri Opzioni

-http
Questo flag dice a Linklint di eseguire un controllo del sito HTTP invece di un controllo del sito locale.
Tutti i file (eccetto le mappe immagine lato server) verranno letti tramite il protocollo HTTP dal tuo
server web.

-ospite nome host:porta
Se includi :porta alla fine del tuo nome host, Linklint usa questa porta per l'HTTP
controllo del sito.

-parola d'ordine regno password utente
si utilizza Utente e parola d'ordine come autorizzazione per entrare protetto da password regno. I regni sono
aree denominate di un sito che condividono un insieme comune di nomi utente e password. Se
le password sono necessarie per controllare il tuo sito, Linklint ti dirà di quali reami hanno bisogno
password nei messaggi di avviso. Racchiudere il regno tra virgolette se contiene
spazi. Se non viene fornita alcuna password per un ambito specifico, Linklint proverà a utilizzare il
password per il dominio ""DEFAULT"" se è stata fornita.

-tempo scaduto t
Time out dopo t secondi (predefinito 15) quando si ottengono file tramite http. Una volta che i dati sono
ricevuto, un ulteriore t secondi è consentito. Il timeout è disabilitato su Windows
macchine poiché la porta Windows di Perl non supporta la funzione "alarm()".

-ritardo d
Ritardi d secondi tra le richieste allo stesso host (predefinito 0). Questo è un amichevole
cosa da fare soprattutto se stai controllando molti link sullo stesso host.

-Locale collegamento
Ottiene file che corrispondono collegamento localmente. Il predefinito -Locale collegamento is @.carta geografica (quale
corrisponde a qualsiasi collegamento che termina con .carta geografica). Ciò consente a Linklint di seguire i collegamenti attraverso
mappe immagine lato server. Il valore predefinito viene ignorato se specifichi il tuo -Locale
espressioni. Devi specificare il -radice directory affinché questa opzione funzioni correttamente.

-mappa /a=[/b]
Sostituti in testa /a con /b. Per mappe immagine lato server o per simulare Server
Reindirizzamento.

-no_ancore
Dice a "Linklint" di ignorare le ancore con nome.

-nessuna_stringa_di_query
Fino alla versione 2.3.4, Linklint non utilizzava le stringhe di query durante la creazione del sito HTTP
controlli. Le stringhe di query sono state rimosse prima di effettuare richieste HTTP. A partire dalla query 2.3.4
le stringhe nei collegamenti vengono utilizzate nelle richieste. Utilizzare il -nessuna_stringa_di_query bandiera per tornare
il "vecchio" comportamento.

-http_intestazione Nome: valore
Aggiunge l'intestazione HTTP Nome e Cognome: APPREZZIAMO a tutte le richieste HTTP generate da Linklint. Desideri
è necessario utilizzare le virgolette per nascondere gli spazi nella riga di intestazione dalla riga di comando
interprete. Linklint aggiungerà automaticamente uno spazio dopo i primi due punti se c'è
non c'è già uno. Sono consentite più righe di intestazione (univoche).

-linguaggio zz
Questa opzione è utile solo se stai controllando un sito che utilizza la negoziazione del contenuto per
presentare lo stesso URL in lingue diverse.

Crea un'intestazione di richiesta HTTP del modulo Accetta lingua: zz che è incluso come
parte di tutte le richieste HTTP generate da Linklint. multiplo -linguaggio Specifiche tecniche
sono ammessi. Questo si tradurrà in un singolo Accetta lingua: intestazione che elenca tutti
le lingue specificate in ordine alfabetico. Alcuni siti web possono utilizzare questo
informazioni per restituirti le pagine in una lingua specifica.

Se hai bisogno di diventare più complicato di così, usa lo scopo più generale
-http_intestazione per creare la tua intestazione. C'è un elenco parziale di lingua
abbreviazioni (prese da Debian) incluse come parte della documentazione di Linklint.

Remote URL Controllo

Un controllo URL remoto viene utilizzato per vedere se esiste un URL remoto (o è stato modificato di recente).
I collegamenti nelle pagine remote non vengono controllati né Linklint cerca le ancore con nome in
URL remoti.

Il controllo URL remoto può essere utilizzato per controllare tutti i collegamenti "remoti" sul tuo sito (quelli
che collegano a pagine di altri siti) o può controllare un elenco di URL. Ci sono diversi modi
per specificare quali URL remoti controllare:

linklint http://somehost/file.html

Controlli per vedere se /file.html esiste su qualche host. È possibile inserire più URL sul
riga di comando, in an @file di comandoo in un @@httpfile. Ogni URL da controllare deve iniziare
con "http://". Questo disabiliterà il controllo del sito.

linklint @@httpfile

Controlla tutti gli URL http remoti trovati in httpfile. Qualsiasi cosa nel file che inizi con
"http://" è considerato un URL. Se il file sembra a remoteX.txt file generato
da Linklint, tutti gli URL non riusciti verranno incrociati.

linklint @@ -doc linkdoc

Supponendo che tu abbia già fatto un controllo del sito e usato -doc linkdoc per mettere tutto il tuo
file di output nella directory linkdoc, Linklint controllerà tutti i collegamenti remoti che erano
trovato sul tuo sito e fai un riferimento incrociato a tutti gli URL non riusciti senza eseguire un controllo del sito. Puoi
Usa il -netmod or -netset flag per abilitare la cache di stato.

linklint -net [opzioni di controllo del sito]

Il termoprotettore -netto flag dice a Linklint di controllare tutti i collegamenti remoti dopo aver eseguito un locale o HTTP
sito di controllo del sito. Se hai problemi di memoria, non usare il -netto opzione, invece usa
Uno dei @@ opzioni sopra.

Altro Remote URL Opzioni

-tempo scaduto t
Time out dopo t secondi (predefinito 15) quando si ottengono file tramite http. Una volta che i dati sono
ricevuto, un ulteriore t secondi è consentito. Il timeout è disabilitato su Windows
macchine poiché la porta Windows di Perl non supporta la funzione "alarm()".

-ritardo d
Ritardi d secondi tra le richieste allo stesso host (predefinito 0). Questo è un amichevole
cosa da fare soprattutto se stai controllando molti link sullo stesso host.

-reindirizzare
assegni per reindirizza nelle intestazioni degli URL remoti che sono file html. Se un
reindirizzamento si trova è seguito. Questa funzione è disabilitata se la cache di stato è
Usato.

- proxy nome host[:porta]
Invia tutte le richieste HTTP remote tramite il server proxy hostname e l'opzionale
porto. Ciò ti consente di controllare gli URL remoti o (nuovo con la versione 2.3.1) l'intero
sito all'interno di un firewall che dispone di un server proxy http. Alcuni messaggi di errore
(relativo agli errori dell'host) potrebbe non essere disponibile tramite un server proxy.

-url_conciso
Disattiva la stampa degli URL riusciti su STDOUT durante il controllo del collegamento remoto.

Stato Cache Opzioni

La cache di stato è una funzionalità molto potente. Ti consente di tenere traccia delle modifiche recenti
in tutte le pagine remote (off-site) a cui ti colleghi. È quindi possibile utilizzare l'output di Linklint
file per controllare rapidamente le pagine modificate per vedere se soddisfano ancora le tue esigenze.

I flag sottostanti fanno uso del file della cache di stato linklint.url (contenuto nella tua HOME o
LINKLINT). Questo file tiene traccia delle date di modifica di tutti i telecomandi
URL che controlli.

-netmod
Funziona proprio come -netto ma fa uso della cache di stato. Gli URL appena controllati saranno
inserito nella cache. Linklint ti dirà quali URL (precedentemente memorizzati nella cache) sono stati
modificato dall'ultimo -netset.

-netset
Mi Piace -netmod ma ripristina anche l'ultimo stato modificato nella cache per tutti gli URL che
controllato bene. Se usi sempre -netset, gli URL modificati verranno segnalati solo una volta.

-riprova
Controlla solo gli URL che hanno uno stato di errore dell'host nella cache. A volte un URL fallisce
perché il suo host è temporaneamente inattivo. Questo flag ti consente di ricontrollare solo quelli
collegamenti. Un modo semplice per ricontrollare tutti gli URL memorizzati nella cache con errori dell'host è "linklint @@
-retry". Utilizzare "linklint @@linkdoc/remoteX.txt -retry" se si desidera che gli URL non riusciti siano
riferimento incrociato.

-sciacquone
Rimuove tutti gli URL dalla cache che non sono attualmente controllati. Il -riprova bandiera
non ha alcun effetto su quali URL vengono scaricati.

- checksum
Assicura che ogni URL che è stato modificato sia segnalato come tale. Questa bandiera può fare
il controllo remoto richiede più tempo. Molte delle pagine che richiedono un checksum sono
generato dinamicamente e verrà sempre segnalato come modificato.

-cache elenco
Legge e scrive il linklint.url cache in questa directory. La directory predefinita
è impostato dalle variabili di ambiente LINKLINT o HOME.

produzione Opzioni

Nessun file di output viene generato per impostazione predefinita, solo i progressi e un breve riepilogo dei risultati
vengono stampati sullo schermo. È possibile produrre una documentazione completa (suddivisa in parti separate
file) in a -doc directory o metti l'output selezionato in una singola -su file o reindirizzando
l'output standard in un file. Vedere la sezione Specifiche del file di output per un dettaglio
descrizione di tutti i file di output.

Multi Compila il produzione

-doc linkdoc
Invia tutto l'output al linkdoc directory. L'uscita è divisa in separati txt
e .html File. La documentazione completa viene sempre prodotta indipendentemente dal singolo
flag di file.

Il file index.txt contiene un indice a tutti gli altri file; index.html è un HTML
versione dell'indice. I file di indice per il controllo remoto degli URL sono ur_lindex.txt e
URL_index.html.

-solo testo
Impedisce la creazione di file HTML in -doc directory.

-solo html
Cancella i file di testo ridondanti nel -doc directory dopo che sono stati utilizzati per creare
i file di output HTML. I file remoto.txt e remoteX.txt non vengono cancellati poiché
può essere utilizzato da Linklint per ricontrollare gli URL remoti.

-docbase base
Sostituisce l'impostazione predefinita base espressione usata per indirizzare un browser alle risorse
elencati nei file HTML di output. La base è anteposta ai collegamenti locali nell'output
File HTML. Ciò riguarda solo i collegamenti nei file di output HTML, non ha alcun effetto su
cosa viene visualizzato in questi file. Normalmente questo flag verrebbe utilizzato solo durante a
verifica del sito locale per impostare la base su "http://host".

-frame_output
Tutti i file di dati di output HTML sono collegati a da index.html. Se usi questo flag allora
i file di dati verranno aperti in una nuova cornice (finestra) che può essere utile in
alcuni casi poiché lascia sempre il index.html file aperto nella propria finestra.

-indice_output Nome del file
I file di indice di output erano precedentemente denominati linklint.txt e linklint.html. Queste
ora sono stati cambiati in index.txt e index.html. Puoi usare il -indice_output
opzione per cambiare questo nome di nuovo in "linklint" o in qualcos'altro.

-url_doc_prefisso URL/
Per impostazione predefinita, i file di output associati al controllo dell'URL remoto iniziano tutti con "url".
Puoi cambiarlo con il -url_doc_prefisso opzione. Se url_doc_prefix contiene a
carattere "/" verrà creata la directory appropriata (come sottodirectory del
-doc directory).

-non_output xxxx
Non creare file di output che contengono "xxxx". Può essere ripetuto. Esempio:

-dont_output "X$"

sopprimerà l'output di tutti i file di riferimento incrociato.

Singolo Compila il produzione

ERR
Elenca i file mancanti e altri errori.

-su filetto
Invia l'output dell'elenco e le informazioni di riepilogo a filetto.

-elenco
Elenca tutti i file, collegamenti, directory, ecc. trovati.

-avvisare
Elenca tutti gli avvisi.

-xrif
Aggiunge riferimenti incrociati agli elenchi.

-inoltrare
Ordina gli elenchi per file di riferimento.

Mettere a punto e Altro Bandiere

-db1
Esegue il debug dell'input della riga di comando e delle espressioni del set di collegamenti.

-db2
Stampa il nome di ogni file che viene controllato (non solo i file HTML).

-db3
Esegue il debug del parser HTML, stampa i tag e i collegamenti risultanti.

-db4
Debug connessione socket (tipo di).

-db5
Non usato.

-db6
Dettagli dello stato dell'ultima modifica per gli URL remoti (richiede -netset or -netmod).

-db7
Stampa brevi informazioni di debug durante il controllo degli URL remoti.

-db8
Stampa tutte le intestazioni http durante il controllo degli URL remoti.

-db9
Genera errori http casuali.

-versione
Fornisce informazioni sulla versione.

-Aiuto
Elenca alcuni semplici esempi di come utilizzare Linklint.

-aiuto_tutto
Elenca tutta la guida (contenuta nel programma) inclusa ogni opzione di input.

-silenzioso
Disabilita l'avanzamento della stampa sullo schermo.

-silenzioso
Disabilita la stampa dei riepiloghi sullo schermo.

Usa linklint online utilizzando i servizi onworks.net


Ad


Ad