IngleseFranceseSpagnolo

Esegui server | Ubuntu > | Fedora > |


Favicon di OnWorks

wish8.4 - Online nel cloud

Esegui wish8.4 nel provider di hosting gratuito OnWorks su Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

Questo è il comando wish8.4 che può essere eseguito nel provider di hosting gratuito OnWorks utilizzando una delle nostre molteplici workstation online gratuite come Ubuntu Online, Fedora Online, emulatore online Windows o emulatore online MAC OS

PROGRAMMA:

NOME


wish - Shell a finestre semplice

SINOSSI


desiderio ?nome del file arg arg ...?

VERSIONI


-mappa colore nuovi Specifica che la finestra dovrebbe avere invece una nuova mappa colori privata
di usare la mappa dei colori predefinita per lo schermo.

-Schermo dalla visualizzazione Display (e schermo) su cui visualizzare la finestra.

-geometria geometria Geometria iniziale da utilizzare per la finestra. Se questa opzione è specificata, è
il valore è memorizzato nel geometria variabile globale dell'applicazione
Interprete Tcl.

-nome Nome Utilizza Nome come titolo da visualizzare nella finestra, e come nome
dell'interprete per inviare comandi.

-sincronizza Esegui tutti i comandi del server X in modo sincrono, in modo che gli errori siano
segnalato immediatamente. Ciò si tradurrà in un'esecuzione molto più lenta, ma
è utile per il debug.

-uso id
Specifica che la finestra principale dell'applicazione deve essere incorporata │
nella finestra il cui identificatore è id, invece di essere creato come un
finestra di primo livello indipendente. Id deve essere specificato allo stesso modo di │
il valore per -uso opzione per i widget di primo livello (cioè ha un │
forma come quella restituita dal winfo id comando).

-visivo visivo Specifica l'oggetto visivo da usare per la finestra. Visivo può avere qualcuno di
le forme supportate dal Tk_GetVisual procedura.

-- Passa tutti gli argomenti rimanenti agli script argv variabile
senza interpretarli. Questo fornisce un meccanismo per il passaggio
argomenti come -nome a uno script invece di avere desiderio interpretare
Loro.
_________________________________________________________________

DESCRIZIONE


Desiderio è un semplice programma composto dal linguaggio di comando Tcl, dal toolkit Tk e da a
programma principale che legge i comandi dallo standard input o da un file. Crea un principale
finestra e quindi elabora i comandi Tcl. Se desiderio viene invocato senza argomenti o con a
primo argomento che inizia con ``-'', quindi legge i comandi Tcl in modo interattivo da
ingresso standard. Continuerà a elaborare i comandi fino a quando tutte le finestre non saranno state eliminate
o fino a quando non viene raggiunta la fine del file sullo standard input. Se esiste un file .wishrc presso
directory home dell'utente, desiderio valuta il file come uno script Tcl appena prima della lettura
il primo comando da input standard.

If desiderio viene invocato con un'iniziale nome del file argomento, allora nome del file è trattato come il nome
di un file di script. Desiderio valuterà lo script in nome del file (che presumibilmente crea a
interfaccia utente), quindi risponderà agli eventi fino a quando tutte le finestre non saranno state eliminate.
I comandi non verranno letti dallo standard input. Non esiste una valutazione automatica di
.wishrc quando il nome di un file di script viene presentato sul desiderio riga di comando, ma il
il file di script può sempre source se lo si desidera.

VERSIONI


Desiderio elabora automaticamente tutte le opzioni della riga di comando descritte in VERSIONI
riassunto sopra. Qualsiasi altro argomento della riga di comando oltre a questi viene passato a
applicazione utilizzando il argomento e argv variabili descritte in seguito.

APPLICAZIONI NOME E CLASSE


Il nome dell'applicazione, che viene utilizzato per scopi quali inviare comandi, è preso
dal -nome opzione, se specificata; altrimenti è preso da nome del file, se è
specificato, o dal nome del comando con cui desiderio è stato invocato. Negli ultimi due casi, se
il nome contiene un carattere ``/'', quindi solo i caratteri dopo l'ultima barra sono
utilizzato come nome dell'applicazione.

La classe dell'applicazione, che viene utilizzata per scopi quali la specifica delle opzioni con a
RESOURCE_MANAGER proprietà o .Xdefaults file, è lo stesso del suo nome tranne per il fatto che
la prima lettera è maiuscola.

VARIABILI


Desiderio imposta le seguenti variabili Tcl:

argomento Contiene un conteggio del numero di arg argomenti (0 se nessuno), non inclusi
le opzioni sopra descritte.

argv Contiene una lista Tcl i cui elementi sono i arg argomenti che seguono a --
opzione o non corrisponde a nessuna delle opzioni descritte in OPZIONI sopra, in
ordine o una stringa vuota se non ci sono argomenti di questo tipo.

argv0 contiene nome del file se fosse specificato. In caso contrario, contiene il nome di
quale desiderio è stato invocato.

geometria Se l' -geometria l'opzione è specificata, desiderio copia il suo valore in questo
variabile. Se la variabile esiste ancora dopo nome del file è stato valutato,
desiderio usa il valore della variabile in a wm geometria comando per impostare il
geometria della finestra principale.

tcl_interattivo
Contiene 1 se desiderio sta leggendo i comandi in modo interattivo (nome del file non era
specificato e l'input standard è un dispositivo simile a un terminale), 0 altrimenti.

SCRIPT FILE


Se crei uno script Tcl in un file la cui prima riga è
#!/usr/local/bin/wish
quindi puoi invocare il file di script direttamente dalla tua shell se lo contrassegni come eseguibile.
Questo presuppone che desiderio è stato installato nella posizione predefinita in / Usr / local / bin; Se
è installato da qualche altra parte, quindi dovrai modificare la riga sopra in modo che corrisponda. Molti
I sistemi UNIX non consentono il #! linea per superare circa 30 caratteri di lunghezza, quindi assicurati
che l' desiderio eseguibile è possibile accedere con un nome di file breve.

Un approccio ancora migliore consiste nell'iniziare i file di script con le seguenti tre righe:
#!/bin/sh
# le accanto linea riavvio utilizzando desiderio \
exec desiderio "$ 0" ${1+"$@"}
Questo approccio presenta tre vantaggi rispetto all'approccio del paragrafo precedente. Primo,
la posizione del desiderio binario non deve essere cablato nello script: può essere
ovunque nel percorso di ricerca della shell. In secondo luogo, aggira il nome del file di 30 caratteri
limite nell'approccio precedente. Terzo, questo approccio funzionerà anche se desiderio è esso stesso un file
script di shell (questo viene fatto su alcuni sistemi per gestire più architetture o
sistemi operativi: il desiderio script seleziona uno dei diversi binari da eseguire). I tre
le linee causano entrambe sh e desiderio per elaborare lo script, ma il exec viene eseguito solo da sh.
sh elabora prima lo script; tratta la seconda riga come un commento ed esegue il
terza riga. Il exec l'istruzione fa sì che la shell interrompa l'elaborazione e invece si avvii
desiderio per rielaborare l'intero script. quando desiderio si avvia, tratta tutte e tre le linee come
commenti, poiché la barra rovesciata alla fine della seconda riga fa sì che la terza riga sia
trattata come parte del commento sulla seconda riga.

La fine di un file di script può essere contrassegnata dalla fine fisica del supporto o dal
carattere, '\032' ('\u001a', control-Z). Se questo carattere è presente nel file, il │
desiderio l'applicazione leggerà il testo fino al carattere escluso. Un'applicazione
che richiede questo carattere nel file può codificarlo come ``\032'', ``\x1a'' o │
``\u001a''; o può generarlo utilizzando comandi come formato or binario.

SUGGERIMENTI


quando desiderio viene invocato in modo interattivo normalmente richiede ogni comando con ``% ''. Voi
può cambiare il prompt impostando le variabili tcl_prompt1 e tcl_prompt2. Se variabile
tcl_prompt1 esiste allora deve consistere in uno script Tcl per produrre un prompt; invece di
emettere un prompt desiderio valuterà lo script in tcl_prompt1. La variabile
tcl_prompt2 viene utilizzato in modo simile quando viene digitata una nuova riga ma il comando corrente non lo è
ancora completo; Se tcl_prompt2 non è impostato, non viene emesso alcun prompt per i comandi incompleti.

PAROLE CHIAVE


guscio, cassetta degli attrezzi

Usa wish8.4 online usando i servizi onworks.net


Ad


Ad